Andrea Fedeli: «Il nuovo tecnico dovrà valorizzare quello che ha in mano»


Il giusto mix tra giocatori esperti e una squadra giovane ed affamata. Questo vuole il numero uno di Viale dello Sport, Franco Fedeli e questo vogliono tutti i tifosi rossoblù. Molto, quindi, dipenderà anche dalla filosofia del tecnico che arriverà sulla panchina della Samb. Andrea Fedeli prova a tracciarne un identikit gettando l’occhio anche su quello che dovrà essere il parco over della rosa:

«Deve essere un allenatore che faccia giocare le squadre e che valorizzi quello che ha in mano. Noi adesso dobbiamo trovare il tecnico che è di primaria importanza e spero di farlo prima dei play off. Gli over? Il ‘90 o il ’91 è un ventiseienne o un ventisettenne all’apice della sua carriera calcistica. E questi sono i profili da andare a cercare. Oltre al mister dovremo essere bravi a trovare anche elementi più esperti che diano senso e completino questo gruppo. Ad ora la figura del tecnico è primaria rispetto a quella del direttore sportivo. Sui giovani ci stiamo muovendo, anche se ancora non ha firmato nessuno, ma abbiamo già accordi verbali che spero siano mantenuti. Spero che il mister ci indichi anche un po’ di “grandi” e anche di riconfermabili. Escludo giocatori di curriculum e dai contratti importanti che poi in realtà non riescono ad offrire il contributo che ci si aspetta».